Caso Regeni, Fico: con Conte promesso di non mollare fino a verità

Luc

Roma, 18 lug. (askanews) - "Sono soddisfatto di questo incontro a Montecitorio, abbiamo fatto un punto sul caso Regeni: mi sento di riaffermare l'attenzione di tutte le istituzioni alla vicenda, il caso non viene tralasciato, Giulio unisce tutte le istituzioni e gli attori politici". Lo ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico, al termine dell'incontro di oltre un'ora con i genitori di Giulio Regeni a Montecitorio, al quale ha preso parte anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

"Ci siamo ripromessi di andare avanti - ha proseguito Fico - senza mollare nessuna strada, senza abbandonare nessuna questione fino a quando non ci sarà verità e giustizia, su questo siamo d'accordo con Conte". Quanto alla commissione parlamentare di inchiesta, Fico ha ricordato che "deve ancora insediarsi, i partiti hanno dato i nomi dei componenti, a breve inizierà il lavoro".

"Il governo c'è: c'era prima, c'è adesso e ci sarà dopo. Bisognerà continuare a battere qualsiasi tipo di strada", ha sottolineato, ricordando che "la Camera conferma la sospensione dei rapporti con il Parlamento egiziano perché le condizioni non lo permettono".

"L'Egitto deve rispondere a quello che il ministro della giustizia e la procura hanno chiesto, non possono permettersi di non rispondere", ha concluso.