Caso Scampia, Fioramonti: scuola aveva diritto di negare ingresso

Sav

Roma, 18 set. (askanews) - "Ogni situazione va calata nel suo contesto: da quello che ho appreso attraverso anche i miei colleghi al ministero, esisteva un regolamento scolastico sottoscritto dalle famiglie, anche simbolico in un contesto difficile, quindi posso comprendere il fatto che la scuola su questo stia puntando e che abbia tutto il diritto di poterlo fare". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti a Radio Capital, commentando il caso di Lino, lo studente di Scampia al quale la preside ha vietato l'ingresso a scuola perchè si è presentato con delle treccine blu.

"Ho definito spesso i nostri dirigenti scolastici, insegnanti e personale Ata dei veri e propri eroi civici: le nostre scuole hanno tante difficoltà, ma spesso operano in contesti complicatissimi", ha concluso Fioramonti.