Caso Trenta, l'ex ministra si "arrende" e lascia la casa

(Photo by Marco Cantile/LightRocket via Getty Images)

L’ex ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha deciso di lasciare la casa che, nelle ultime ore, l’ha fatta finire al centro di dure e aspre polemiche da parte di tutto il mondo politico. Trenta, che non fa più parte del governo dopo il termine del primo esecutivo Conte, aveva mantenuto l’alloggio ricevuto nel corso del mandato.

"Mio marito, pur essendo tutto regolare, e sentendosi in imbarazzo, per salvaguardare la famiglia ha presentato istanza di rinuncia per l'alloggio" ha annunciato l’ex ministra nel corso di un’intervista rilasciata a Radio 24. Militare, il marito della Trenta aveva ottenuto la riassegnazione dell’alloggio grazie al proprio grado nell’Esercito italiano.

LEGGI ANCHE - L'ex ministra Trenta si tiene la casa di Stato: il caso che imbarazza i 5s

Nel corso dell’intervista radiofonica Trenta si è difesa: "Lasceremo l'appartamento nel tempo che ci sarà dato per fare un trasloco e mettere a posto la mia vita da un'altra parte. Sono una cittadina come gli altri, chiedo e pretendo rispetto".

"Non ho violato nessuna legge - ha insistito - è tutto in regola, mi sono attenuta alle regole. Hanno speculato sulla mia privacy. Forse da ministro ho dato fastidio a qualcuno, non lo so, ma non voglio alimentare polemiche, sono una donna di Stato".

GUARDA ANCHE - Trenta canta Morandi, lui la rilancia su Instagram

Quanto al trattamento ricevuto nelle ultime ore dal Movimento 5 Stelle l’ex ministra ha rassicurato dicendo "non sono stata trattata bene, ma io nei valori del Movimento ci credo e non ho nessuna intenzione di abbandonarlo. Prendermi una pausa di riflessione da Movimento? Chissà, magari me la prendo".

LEGGI ANCHE: L'ex ministra Trenta voleva diventare una 007