Cassinelli (Fi): commercialisti in difficoltà e Tria indifferente

Pol/Bac

Roma, 29 lug. (askanews) - "L'intera categoria professionale dei commercialisti sta affrontando un gravissimo disagio, nell'indifferenza totale del ministro Tria e della presidenza del Consiglio. Il disagio è provocato dai ritardi nella messa a disposizione degli strumenti per l'applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA). La nuova disciplina prevede, infatti, che i contribuenti interessati possano indicare nelle dichiarazioni fiscali ulteriori componenti positivi versando le relative maggiori imposte entro il termine previsto per il saldo". Lo afferma in una nota il deputato Roberto Cassinelli di Forza Italia.

"Ma a poco più di 20 giorni dalla scadenza del termine, sono tuttora indisponibili - spiega - sia i software necessari per l'applicazione dei nuovi ISA, sia gli "ulteriori dati" che per ciascun contribuente devono essere scaricati dal sito dell'Agenzia delle entrate e che sono indispensabili per il funzionamento del sistema. Una situazione intollerabile: a due anni di distanza dalla loro previsione normativa risultano ancora indisponibili gli strumenti necessari per la loro stessa applicazione. A questo punto chiediamo al Governo quali iniziative intenda assumere e chiediamo al ministro Tria di attivarsi urgentemente per disporre il carattere meramente facoltativo dell'applicazione degli ISA e della compilazione dei relativi modelli per l'anno 2019", conclude.