Castaldi (M5): l.elettorale si fa in Parlamento, non si tagliuzza

Pol/Arc

Roma, 16 gen. (askanews) - "Come ho già detto tempo fa, è compito del Parlamento scrivere e approvare la legge elettorale. Con la partecipazione di tutte le forze politiche, opposizioni comprese. Chi vuole 'manipolare' una legge elettorale fatta male, tagliuzzandola qui e là, facendo credere di poter ottenere un buon risultato, compie un'operazione senza senso, di pura propaganda". Lo sottolinea Gianluca Castaldi (M5s), sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento, dopo la sentenza della Consulta che ha bocciato il referendum proposto da otto Consigli regionali di centrodestra.

"Ora mettiamoci al lavoro, tutti, per dare all'Italia una legge elettorale pensata per favorire i cittadini, e non per favorire o sfavorire questa o quella forza politica, come già è successo in passato", conclude.