Castaldo (M5S): export armi Turchia, rammarico per Consiglio Ue

Pol/Bar

Roma, 15 ott. (askanews) - "Esprimiamo grande rammarico che nel Consiglio dell'Unione Europea non sia stata raggiunta l'unanimità su una decisione così importante come il blocco dell'export di armi verso la Turchia, che invito nuovamente e cessare immediatamente le operazioni militari nel nord-est della Siria. In ballo c'è la vita di centinaia di migliaia di persone e la permanenza del popolo curdo nei propri territori ancestrali". Lo ha dichiarato in una nota così in una nota il vicepresidente del Parlamento europeo Fabio Massimo Castaldo (M5S).

"Questo - ha aggiunto - non è il momento dei tatticismi, ma di fare scelte coraggiose pienamente coerenti con i nostri valori: al Parlamento europeo ho da sempre sostenuto la linea della limitazione dell'export di armi verso quei Paesi che possono utilizzarle per mettere a repentaglio la sicurezza e la stabilità nelle proprie regioni di appartenenza, o per la repressione interna. Criteri che già esistono nella posizione comune del Consiglio, ma la cui violazione non viene sanzionata. L'auspicio è che ci sia una reazione pronta, non c'è tempo da perdere".(Segue)