A Castel Sant'Angelo l''Eros' della coppia Bernal-Albrecht

·2 minuto per la lettura

Nell'ambito della rassegna 'sotto l’Angelo di Castello: danza, musica, spettacolo' in scena il 28 agosto a Roma nel Cortile di Alessandro VI all’interno di Castel Sant’ Angelo, 'Eros' protagonista il danzatore di flamenco Sergio Bernal accanto all'attrice Eleonora Albrecht, i musicisti Giulio Plotino e Augusta Giraldi.

"Eros. Chi era costui? - si legge nelle note di sala dello spettacolo - Per i Greci era una divinità personificante l’amore umano. Secondo i Misteri Orfici era un dio delle origini, figlio della Notte (Nyx), nato da un uovo e con scintillanti ali dorate (Aristofane). I miti successivi ci danno Eros come figlio di Afrodite e Ares. Apuleio ne farà il co-protagonista della più grande storia di amore di tutti i tempi, con la giovane Psiche, che ne diventa sposa a patto di incontrarlo solo nell'oscurità della notte.

Quando, vinta dalla curiosità, lei cercherà di vedere il dio, questi volerà via. Poiché Eros è desiderio, è la forza vitale che tiene uniti elementi diversi nella psiche umana dove lui risiede - continua la nota - circondato da mistero. Se lo si scopre completamente, smette di esistere".

A cura di Daniele Cipriani, lo spettacolo esplora il tema di Eros in tutte le sue sfumature e i suoi molteplici linguaggi, attraverso la danza, ma anche la musica e la poesia amorosa. Magnetico e felino, Sergio Bernal è la rappresentazione assoluta di Eros. Dotato da Afrodite, dea dell’amore e della bellezza, di un corpo dalle proporzioni perfette, Bernal fonde il flamenco e balletto classico in un crescendo emozionante. In programma alcuni brani iconici del bailaor madrileno, tra cui 'Il Cigno' su musiche di Saint Saëns accanto a due sue creazioni tra le quali Zapateado in cui indosserà un abito creato espressamente dallo stilista Roberto Capucci.

Alternerà leggerezza e soavità angeliche alla fisicità dei suoi zapateados, danzando anche sulle note del violino che vibrerà sotto l’arco di Giulio Plotino, musicista dalla carriera internazionale e l' arpa di Augusta Giraldi. Oltre ad accompagnare le danze di Bernal, i due musicisti interpreteranno pagine scelte e brani di Heinrich Ignaz Franz von Biber, Claude Debussy, Jules Massenet, Niccolò Paganini, Camille Saint-Säens, Pablo de Sarasate.

In scena l’attrice Eleonora Albrecht vestirà i panni di Afrodite e reciterà versi di Gaio Valerio Catullo, Alda Merini, Jacques Prévert, e Saffo, estratti dal Cantico dei Cantici di Salomone

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli