A Castelbuono la festa delle rose con Maria Grazia Cucinotta

·1 minuto per la lettura
featured 1366848
featured 1366848

Roma, 4 giu. (askanews) – Con Maria Grazia Cucinotta madrina d’eccezione si è celebrata a Castelbuono, in provincia di Palermo, la giornata dedicata alla Rosa di Damasco, “regina dei fiori”, simbolo di eleganza e raffinatezza. Una festa voluta e promossa da Nicola Fiasconaro, pasticcere accademico dei Georgofili che nei suoi laboratori immersi nel Parco delle Madonie da sempre esalta i sapori e le tradizioni della sua terra, ispirato anche dai fiori e dai suoi profumi.

“Sono arrivata qui e ritrovo quello che sono. L’amore per le cose belle, per la natura, il fatto di riscoprire sempre qualcosa di nuovo che mi offra la natura e tutto quello che mi circonda. E soprattutto apprezzare la vita”.

Esibizioni di artisti locali, un mix tra storia, natura ed enogastronomia per simboleggiare anche il ritorno alla vita dopo il lungo fermo per la pandemia.

Nicola Fiasconaro: “Siamo in questo borgo meraviglioso delle Madonie e da pasticceri già pensiamo al Natale – non potendo fare le fiere e quelle manifestazioni che tutte le pasticcerie, i grandi nomi dell’arte dolciaria che poi esportano nel mondo, c’è già un’aria quasi natalizia. Che sia davvero una giornata di rinascita da un momento triste che sta andando via, e quindi illuminismo, risorgimento, intuire le possibilità che la pandemia può provocare, e ce ne sono tantissime. Cambierà il mondo, noi siamo pronti alle sfide del futuro”.