Castellammare di Stabia, 14enne autistico trovato solo e in palestra: la denuncia dei genitori

·1 minuto per la lettura
Ragazzo autistico chiuso in palestra a Castellammare di Stabia
Ragazzo autistico chiuso in palestra a Castellammare di Stabia

Una vicenda sulla quale sono in corso delle indagini ha come protagonista un ragazzo affetto da spettro autistico. Il 14enne è stato trovato nella palestra della scuola di Castellammare di Stabia senza vestiti e scarpe: il giovane era sporco dei suoi escrementi. La notizia è stata riportata da Il Mattino.

Ragazzo autistico chiuso in palestra a Castellammare di Stabia

La vicenda del giovanissimo ha scatenato ovviamente la reazione dei genitori che hanno sporto denuncia per fare luce su quanto accaduto. Si tratta di un giiovane che frequenta il primo anno di scuola presso l’istituto “Karol Wojtyla“.

Ragazzo autistico chiuso in palestra a Castellammare di Stabia, altri dettagli

La famiglia nel frattempo ha commentato quanto accaduto a scuola. “Il disturbo di Francesco non incide sul suo senso di pulizia: lui sa come farsi capire quando deve andare in bagno. Questo significa che nostro figlio è stato lasciato solo, anche per molto tempo, come un cavallo in una stalla“, commenta la madre del ragazzo su Il Mattino. La donna ha dichiarato che la scuola non sarebbe attrezzata per soddisfare le esigenze del figlio, soprattutto vista l’assenza di personale qualificato.

Ragazzo autistico chiuso in palestra a Castellammare di Stabia, la denuncia

Tutto è accaduto il 30 settembre 2021 con diverse telefonate, prima delle cooperativa che porta in figlio a scuola e poi dell’istituto, durante le quali si chiedeva ai genitori di Francesco di recarsi a scuola. Madre e padre del ragazzo accusano la scuola, l’istituto scolastico dichiara invece che il giovane avrebbe avuto una forte crisi e che era difficile calmarlo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli