Castellammare, divieto di circolazione per i ragazzi dopo le 18

·1 minuto per la lettura
Piemonte alcuni comuni zona rossa
Piemonte alcuni comuni zona rossa

I dati del monitoraggio settimanale dell’ISS hanno delineato un peggioramento della situazione epidemiologica in Campania tanto da far entrare tutta la regione in lockdown da lunedì 8 marzo. Il sindaco di Castellammare di Stabia non la ritiene però una misura sufficientemente restrittiva tanto da aver emanato un’ordinanza che istituisce nel suo comune quella che ha chiamato zona rossa rafforzata: cosa prevede?

Zona rossa rafforzata a Castellammare

Si tratta di una zona non prevista dai decreti governativi ma inventata ad hoc da lui per fronteggiare l’aumento di casi nel proprio comune. Tra i principali provvedimenti, validi da sabato 6 a domenica 14 marzo, vi sono limitazioni per i giovani dai 14 ai 24 anni, che dalle 18 alle 20 non potranno circolare sul territorio comunale.

I minorenni che dovessero avere bisogno di spostarsi per motivi di necessità o salute dovranno avere con sé un’autocertificazione firmata dai genitori o dai tutori. L’ordinanza stabilisce inoltre l‘anticipazione del coprifuoco alle 20, orario da cui per la totalità della popolazione sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da lavoro, necessità e salute. Per quanto riguarda l’attività degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio, essa è consentita fino alle ore 18.

I mercati rionali dei quartieri San Marco e Savorito dovranno rimanere chiusi mentre resteranno consentite le attività di vendita all’ingrosso del mercato ortofrutticolo di via Virgilio. Quanto a bar e ristoranti, l’asporto è consentito dalle ore 5 alle ore 18. La ristorazione con consegna a domicilio è consentita invece fino alle ore 22. “Ho concertato diversi provvedimenti con i Comuni a noi limitrofi affinché l’area di azione e di incisione risulti quanto più efficace possibile“, ha spiegato il primo cittadino.