Castelli (Anci): bene Brunetta su aumento indennità sindaci ‘piccoli’

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 ott. (askanews) - "L'annuncio del ministro Brunetta sull'intenzione di alzare l'indennità agli amministratori locali riconosce, finalmente, un giusto emolumento a chi nei territori è chiamato ad assumersi grandi responsabilità senza un giusto riconoscimento economico, particolarmente esiguo nei piccoli Comuni, sebbene come Anci si sia ottenuto lo scorso anno un simbolico incremento per gli enti fino a tremila abitanti". Lo ha detto il sindaco di Cerignale e coordinatore Anci per i piccoli Comuni, Massimo Castelli, a margine della presentazione del progetto P.I.C.C.O.L.I - Piani di intervento per le competenze, la capacità organizzativa e l'innovazione locale.

"Dare il giusto riconoscimento a chi amministra in strutture storicamente più deboli perché più piccole - ha aggiunto Castelli - ha un altro duplice scopo: invogliare le candidature e l'impegno dei giovani e favorire il rinnovamento della classe politica e dirigente del Paese".

Quanto al progetto presentato da Brunetta e Decaro, Castelli ha salutato "con piacere l'attivazione di una strategia che Anci porta avanti da tempo ossia garantire nei piccoli enti capitale umano e competente e servizi adeguati. Da anni parliamo di arginare desertificazione e spopolamento della aree interne e questo progetto va in questa direzione. I Comuni piccoli saranno più attrezzati - ha concluso Castelli - e auspichiamo che seguano altre azioni di questo genere perché le prossime sfide o le giochiamo e vinciamo insieme, grandi e piccoli Comuni, oppure nessuno si salva".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli