Castelli (M5s): Salvini maleducato con Conte, pensi a lavorare

Rea

Roma, 25 lug. (askanews) - Salvini dice che le parole di Conte gli interessano meno di zero. Poi aggiunge: mi alzo ogni mattina per andare a lavorare. I numeri non dicono proprio questo. Ma al di là di questo, non è bello rivolgersi così al presidente del consiglio, è decisamente maleducato". È la risposta del vice ministro dell'Economia Laura Castelli (M5s) alle parole del vice premier nei confronti di Giuseppe Conte.

Quanto all'uscita ieri dall'aula dei senatori M5s, durante l'informativa del premier, Castelli ribadisce: "Probabilmente è stata più una protesta contro l'assenza Salvini. Al posto di Conte a spiegare doveva esserci qualcun altro. Quando qualcuno fa il vicepremier e il ministro, dovrebbe andare a spiegare quello che è successo. Pensare che ci siano componenti del mio governo, che oggi non ci sono più, che sono stati scelti con altre dinamiche mi fa essere più cauta. Quando c'è un problema, parliamoci e diciamoci la verità. Si parla di norme che il governo deve valutare tutti i giorni, che il Parlamento fa. Io ho molto rispetto della Repubblica e delle istituzioni, vedo che invece certe volte si va oltre".