Castello di Dresda: furto da un miliardo di euro

castello dresda furto

Un furto degno dei migliori film hollywoodiani. Solo che questa volta è tutto vero. Alcuni ladri (al momento non si conosce il numero esatto delle persone coinvolte) ha messo a segno il colpo della vita. Rubati gioielli antichi, dal valore di circa un miliardo di euro, presenti nella sala delle famosissime “Gruene Gewoelbe” (Volte verdi) nel castello di Dresda, in Germania.

La Polizia tedesca, ha spiegato che i rapinatori, dopo aver preso i giogielli, sono riusciti a darsi alla fuga e far perdere le loro tracce. La banda avrebbe preso solo i gioielli antichi, lasciando sul posto altri oggetti di grande valore ma ingombranti, come vasi e dipinti. Il celebre quotidiano tedesco Bild, parla del furto d’arte più clamoroso della storia del dopoguerra. Le autorità competenti hanno già iniziato a lavorare al caso.

Castello di Dresda: furto da 1 miliardo

Il castello è stato prontamente circondato dalle forze di sicurezza tedesche ma non è bastato. Al loro arrivo, gli autori del furto erano già riusciti riusciti a fuggire. La camera della “Gruene Gewoelbe” fu fatta costruire dall’elettore sassone Augusto il Forte (1670-1733) tra il 1723 e il 1730 per contenere i gioielli della corona sassone, i quali spaziano dal barocco al neoclassicismo.

Negli anni è stata trasformata in un museo in due sezioni. La parte storica si trova al piano terra della Residenzschloss, nelle sale della collezione restaurate in modo autentico. Un piano più in alto, c’è la Nuova Volta Verde che ospita singoli pezzi speciali.