Castrovilli chiaro su Vlahovic: "Gli ho detto che il rigore doveva tirarlo Chiesa"

Il secondo rigore della Fiorentina è stato tirato da Chiesa, Castrovilli spiega il perché: "Ho detto a Vlahovic di lasciarglielo e di calmarsi".

Schierato da Iachini dal primo minuto al posto di Cutrone, Vlahovic non ha deluso le attese: è stato lui il grande protagonista del primo tempo di Sampdoria-Fiorentina in cui ha propiziato l'autogoal del vantaggio e ha messo a segno il rigore del raddoppio.

Il giovane attaccante serbo avrebbe potuto fare il bis se solo gli avessero permesso di calciare il secondo penalty, lasciato a Chiesa che non ha sbagliato dagli undici metri.

Il motivo di questa scelta lo ha spiegato Castrovilli durante l'intervallo ai microfoni di 'Sky Sport'.

"Vlahovic ha esultato sotto la curva avversaria, gli ho detto di calmarsi e che il rigore avrebbe dovuto tirarlo Chiesa".

Vlahovic infatti è stato ammonito per eccesso di esultanza proprio sotto il settore riservato al tifo blucerchiato più caldo ma si è poi rifatto con gli interessi nella ripresa segnando la personale doppietta a porta vuota. Dopo il fischio finale ha spiegato il perché di quel gesto, ammettendo di ispirarsi a Depay: nessun intento provocatorio dunque.