Catalogna, re Felipe: "È e sarà parte Spagna, secessione inaccettabile"

Princess of Asturias Awards 2017 in Oviedo

La Catalogna "è e sarà parte essenziale" della Spagna, le cui "legittime istituzioni democratiche" risolveranno questo "inaccettabile tentativo di secessione" nell'ambito del rispetto della Costituzione. Così il re spagnolo, Felipe VI, a proposito della situazione in Catalogna, nel discorso pronunciato alla cerimonia di consegna dei premi Princesa de Asturias, che si è tenuta nel teatro Campoamor di Oviedo, alla presenza del premier Mariano Rajoy e di diversi rappresentanti dell'Ue.

"La Spagna deve affrontare un inaccettabile tentativo di secessione in parte del suo territorio nazionale e lo risolverà per mezzo delle sue legittime istituzioni democratiche, nell'ambito del rispetto della nostra Costituzione e attenendosi ai valori e principi della democrazia parlamentare", ha detto il re. Presenti al suo discorso le tre massime autorità dell'Ue, cioè il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, quello del Consiglio europeo Donald Tusk e il presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani, che hanno vinto il premio per la Concordia, assegnato all'Ue. Si è trattato del primo intervento di re Felipe VI dopo il messaggio straordinario alla nazione che pronunciò lo scorso 3 ottobre, due giorni dopo il referendum sull'indipendenza dichiarato illegale dalla Corte costituzionale. Questo nuovo messaggio del monarca giunge alla vigilia dell'applicazione dell'articolo 155 da parte del governo Rajoy. 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità