Catania, minaccia la figlia con un machete: arrestato

padre minaccia figlia machete

Succede nel Catanese, dove un padre di 51 anni ha minacciato di morte la figlia brandendo un machete. L’uomo è stato arrestato e si trova in stato di fermo presso il carcere catanese di Piazza Lanza.

Minaccia la figlia di morte con un machete

Un episodio di violenza, perpetrata da un uomo di cinquantuno anni ai danni della figlia, ha scosso il paese di Fiumefreddo in provincia di Catania. In seguito ad una richiesta d’aiuto, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della compagnia di Giarre e della Stazione locale sono intervenuti tempestivamente, riuscendo a sedare l’ira del cinquantunenne. A chiamare i Carabinieri era stata la figlia stessa, che recatasi in visita al padre era stata assalita da quest’ultimo senza alcun motivo apparente. L’uomo infatti era già stato sottoposto in passato a diverse cure per dei disturbi mentali e viveva separato dalla moglie. Durante la visita al genitore, la donna era stata aggredita; dapprima solo verbalmente per poi essere minacciata di morte con un grosso machete.

La figlia ha così deciso di contattare immediatamente le forze dell’ordine, per scongiurare un epilogo ben peggiore. Di li a poco è prontamente intervenuta una pattuglia dei Carabinieri, che dopo un’infruttuosa trattativa ha deciso di far irruzione nell’abitazione dell’uomo che ha reagito con forza e violenza, distruggendo e lanciando ciò che gli captava a tiro. Una volta disarmato, il padre della donna è stato ammanettato e arrestato, per poi essere scortato nel carcere di Piazza Lanza, dove secondo la sentenza del giudice dovrà permanere.