Catania, anziana maltrattata nella casa di riposo: titolare arrestata

anziana maltrattata casa di riposo

“..maledetta porca…”, “non rompere i co***” sono solo alcune delle ingiurie che una signora che gestiva una casa di riposo a Catania rivolgeva ad una anziana ospite della struttura. Vincenza Greco, di 67 anni, è stata quindi arrestata e posta ai domiciliari per maltrattamenti aggravati.

Maltrattamenti contro un’anziana

Le indagini coordinate dalla Procura di Catania sono scattate nel giugno 2019 a seguito di precisa segnalazione. Le forze dell’ordine hanno quindi istallato all’interno della casa di riposo “Villa Francesca” delle telecamere nascoste, per accertare la veridicità di quanto raccontato dai parenti dell’anziana che aveva probabilmente lamentato maltrattamenti continui.

Le immagini catturate sembrano essere state sufficientemente eloquenti per far scattare la custodia cautelare ai danni di Vincenza Greco, la 67enne che gestiva la struttura nel catanese. In base alle prime informazioni, pare che sia stata ripresa anche una scena nella quale si vede l’anziana lasciata a terra senza alcun aiuto per circa mezz’ora, dopo una caduta accidentalmente.

Indagini proseguono

Nel video si intuirebbe che la signora che gestisce la struttura abbia lasciato la donna sul pavimento la donna solo per una sorta di astio e ritorsione nei suoi confronti. Successivamente, l’anziana sarebbe stata anche legata ad una sedia,al solo scopo di costringerla a mangiare senza troppe storie. I maltrattamenti sembra che fossero reiterati nel tempo soprattutto nei confronti di questa donna.

A seguito dell’arresto, gli altri ospiti della casa di riposo sono stati affidati ai loro familiari. L’attività d’indagine prosegue per accertare eventuali altri illeciti o responsabilità.