A Catania il convegno CoEHAR per la giornata mondiale antifumo

·1 minuto per la lettura
featured 1377600
featured 1377600

Roma, 10 giu. (askanews) – E’ tornato come ogni anno, ma stavolta in presenza, il convegno promosso dal CoEHAR dell’Università di Catania organizzato in occasione della Giornata Mondiale Antifumo dell’OMS. L’evento, promosso in collaborazione con il AOU Policlinico “Gaspare. Rodolico – San Marco” e LIAF Lega Italiana Anti Fumo, si è svolto presso il Policlinico etneo ed ha avuto come titolo “Covid e Fumo: strategie innovative per ridurre i danni correlati al fumo”. Un’occasione di confronto per presentare i risultati dei progetti di ricerca che il CoEHAR sta conducendo in ambito internazionale sulla riduzione del danno da fumo.

A fare gli onori di casa è stato il prof. Riccardo Polosa, fondatore del CoEHAR, che ha rappresentato come sarebbe più opportuno optare per sigarette elettroniche e modalità di svapo che determinino un volume di inalazione minore per quanto si sia innanzi comunque ad un “rischio estremamente ridotto”. Altro tema importante quello della comunicazione e della relativa disinformazione cui si assiste, (anche) in fatto di sigarette elettroniche.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli