Catania, scoperti 11 lavoratori in nero con reddito di cittadinanza -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 15 feb. (askanews) - Gli indebiti percettori di "Reddito di Cittadinanza" sono stati deferiti alla Procura Distrettuale di Catania, le carte magnetiche Postamat sono state sequestrate, con la conseguente comunicazione all'Inps, per la decadenza dal beneficio ed il contestuale recupero delle somme, per un ammontare di 32.000 euro.

Il datore di lavoro, oltre ad essere stato denunciato in stato di libertà all'autorità giudiziaria per avere installato un impianto di videosorveglianza senza autorizzazione dell'Ispettorato del Lavoro, dovrà pagare sanzioni amministrative per un ammontare di 93.000 euro e versare contributi assicurativi e previdenziali per 20.000 euro.