Catasto, Draghi: la riforma non produrrà aumento delle tasse

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 5 ott. (askanews) - La riforma del catasto non comporterà alcun aumento delle tasse su abitazioni e terreni, lo ha assicurato il presidente del Consiglio Mario Draghi in conferenza stampa. "Una questione mi preme chiarire: nelle varie questioni (della delega fiscale, ndr) c'è anche riformulazione del catasto. Il governo si impegna ad accatastare tutto quello che oggi non è accatastato, terreni e abitazioni".

Dunque, "si procederà anche a una revisione delle rendite, con riguardo di quelle che sono le rendite di mercato. Ma l'impegno che il governo prende oggi è che nessuno pagherà di più o di meno, le rendite su cui si basa la tassazione oggi restano invariate. Non cambia assolutamente l'imposizione fiscale sulle case, sui terreni. E' molto importante dirlo, nei giorni scorsi si è teso un pochino a confondere. Una decisione è costituire una base di decisione adeguata, e ci vorranno cinque anni. La seconda decisione è cambiare le tasse. Noi la seconda decisione non l'abbiamo presa. Solo nel 2026 se ne riparlerà".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli