Caterina Balivo: la confessione inedita sulla crisi con il marito Guido Maria Brera

·1 minuto per la lettura
caterina balivo
caterina balivo

Recentemente ospite a Verissimo, Caterina Balivo si è aperta più del solito parlando per la prima volta dei problemi vissuti negli ultimi mesi insieme al marito Guido Maria Brera. La conduttrice partenopea e il manager finanziario si sono sposati nell’agosto 2014 a Capri, dando poi alla luce due splendidi bambini, Guido Alberto e Cora.

Le confidenze private della presentatrice campane sono arrivate dopo una clip in cui la sua famiglia era stata descritta come “perfetta”. Proprio a fronte di tale quadretto idilliaco, la Balivo ha infatti tenuti a fare delle precisazioni, sconfessando in parte quello che Silvia Toffanin e il suo team di autori avevano raccontato circa la sua situazione coniugale.

Caterina Balivo parla della sua vita “non perfetta”

“Non esiste la famiglia perfetta – ha dunque commentato Caterina Balivo –. “Questo servizio è bellissimo, ma c’è un errore. Avete detto che la mia è una famiglia perfetta, ma non ce ne sono, nemmeno la mia, che è fatta di sacrifici, litigi, crisi e voglia di lottare per stare insieme ogni giorno. Ci sono però momenti in cui mi dico che preferirei stare sola”. Così l’ex modella ha dunque precisato pendendo sostanzialmente tutti alla sprovvista, Toffanin compresa.

L’inaspettata confidenza di Caterina, fatta quasi in lacrime, si è poi alimentata di altri particolari relativi alla pandemia e alle conseguenti restrizioni, che hanno messo a dura prova il legame con suo marito. In quel momento, infatti, i due coniugi aveva manifestato differenti visioni di vita: lei più aperta a viaggiare, comunicare e stare in mezzo alla gente, lui invece più riflessivo e propenso a restare in solitudine.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli