Cathay Pacific, nel 2020 perdite per 2,8 mld Usd

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 mar. (askanews) - Cathay Pacific ha annunciato oggi di aver subito lo scorso anno perdite record per 2,8 miliardi di dollari a causa della pandemia Covid-19.

"E' stato l'anno pià duro in 70 anni di storia della compagnia", ha detto il presidente di Cathay Patrick Healy. E l'incertezza sull'andamento dell'epidemia e della ripresa post-pandemica del settore, rende impossibile al gruppo uscire da una "modalità di sopravvivenza". Il presidente non ha escluso neanche nuovi tagli al personale, dopo che nella seconda metà dell'anno scorso ha tagliato 8.500 posti di lavoro, pari al 24 per cento del suo organico.

Rispetto al 2019, nel 2020 le entrate sono crollate del 56 per cento, fermandosi a 6,04 miliardi di dollari. Le entrate dovute al traffico passeggeri sono precipitate dell'84 per cento.

Cathay Pacific è particolarmente esposta alla crisi pandemica, anche perché non può contare su rotte interne e deve tutto il suo traffico a quelle internazionali e intercontinentali.