Cattaneo: per Istat Lombardia leader in raccolta differenziata

Lzp

Milano, 24 ott. (askanews) - "I dati Istat dimostrano come la Lombardia sia all'avanguardia nella raccolta differenziata e il quadro che emerge conferma un andamento positivo che e' armai in atto da diversi anni in Lombardia. La nostra Regione e' un esempio di sistema efficiente e capace di essere autosufficiente rispetto alla gestione dei rifiuti prodotti, ha gia' raggiunto gli standard europei e rappresenta un esempio per tutto il Paese". Commenta così l'assessore all'Ambiente e Clima di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo i dati del rapporto Istat su "Raccolta differenziata dei rifiuti: comportamenti e soddisfazione dei cittadini e politiche nelle città" relativo agli anni 2017-2018 e presentato oggi.

"La produzione totale dei rifiuti urbani (RU) in Regione Lombardia - spiega Cattaneo - nel 2017 è stata pari a 4.684.043 tonnellate, che rappresenta circa il 15% del totale della produzione italiana. La raccolta differenziata continua a crescere e i dati dicono che, nel 2017, in Regione Lombardia sono state raccolte in maniera differenziata 3.262.786 tonnellate di rifiuti urbani, con un aumento di circa lo 0,4% rispetto al 2016".

"La percentuale di raccolta differenziata - sottolinea l'assessore - si attesta al 70%, in continuo aumento. I rifiuti urbani avviati al recupero di materia sono pari al 60,9% - spiega Cattaneo - mentre si ha un conferimento in discarica del solo 0,5%". "La raccolta differenziata - rimarca l'assessore - è uno strumento utile per massimizzare il recupero di materia".

"In Lombardia - ricorda Cattaneo - abbiamo posto le basi verso l'economia circolare al fine di costruire un sistema in cui la materia possa essere recuperata e riutilizzata nella misura massima possibile". "La Lombardia e' stata un'eccellenza durante la Rivoluzione industriale - conclude -, ora dobbiamo esserlo anche nella nuova rivoluzione dell'economia circolare e dello sviluppo sostenibile".