Cattaneo: treno deragliato viaggiava a 140 km orari

Mda

Pioltello, 25 gen. (askanews) - Il treno deragliato a Pioltello viaggiava a circa 140 km orari e non era previsto che dovesse fermarsi a Pioltello. Lo ha affermato il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, che ha visitato stamane il luogo dell'incidente.

Riguardo le possibili cause, Cattaneo ha detto: "Rfi ha dichiarato di aver controllato tutti i sistemi di scambio e tutti i sistemi tecnologici, che a quanto risulta hanno funzionato correttamente. Rfi con grande lealtà ha dichiarato che è stato riscontrato un problema strutturale. Quindi gli scambi hanno funzionato ma c'è stato un cedimento strutturale a circa 2 chilometri dal deragliamento. Quindi se un binario ha ceduto questo spiegherebbe perché i passeggeri hanno sentito un tremolio".

"Questa - ha aggiunto Cattaneo - è una linea ferroviaria tra le più cariche della Lombardia, su cui passano circa cinquecento treni al giorno. E' uno dei punti nodali del sistema ferroviario regionale. Ma il fatto che una linea sia carica di traffico non può giustificare in nessun modo incidenti di questo tipo".