Cattedrale dei presidenti Usa contro Trump:sue parole pericolose

A24/Pca

New York, 31 lug. (askanews) - La Washington National Cathedral, la cattedrale dei presidenti statunitensi, ha preso posizione contro il presidente Donald Trump e la sua "retorica fondata sulla razza". Il vescovo di Washington, il decano e il canonico teologo della cattedrale, in un comunicato, si chiedono: "Dopo due anni di parole e azioni del presidente Trump, quand'è che gli americani ne avranno abbastanza? Dov'è il nostro senso della moralità?".

"Siamo arrivati ad accettare un livello di insulti e abusi nel discorso politico che viola la sacra identità di ogni persona [...] Le parole contano, e le parole di Trump sono pericolose". "Il tempo del silenzio è finito", si legge ancora nel comunicato, in cui si invita ad agire "contro il razzismo, l'odio, l'intolleranza, la xenofobia".