Cattolica inaugura anno accademico: innovazione ma con "governo etico" -2-

Cro-Mpd

Roma, 23 gen. (askanews) - L'incoraggiamento a "rinnovare e rafforzare l'impegno educativo" è stato rivolto ancora dal cardinale Bassetti nel corso del suo saluto in Auditorium, sottolineando l'importanza di "intensificare e rafforzare l'impegno per dare ai giovani gli strumenti e gli ambienti più idonei alla loro crescita umana, cristiana e professionale" e di trasmettere, oltre a competenze scientifiche, "valori autentici, umani e cristiani".

"Abbracciare e condividere sempre la sofferenza, dando una risposta concreta alla società dello scarto cui ci richiama spesso Papa Francesco" - questo l'invito, rivolto particolarmente agli studenti, del Preside della Facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università Cattolica Rocco Bellantone nel corso della sua relazione. Il Preside ha illustrato i risultati della Facoltà durante lo scorso anno accademico, sottolineando come "abbiamo operato per 363 progetti di ricerca, più di 1500 pubblicazioni e 20 brevetti attivi, sempre difendendo la vera scienza non fine a se stessa ma al servizio dell'uomo» e rifiutando «il concetto di una vita trasformata in un deposito di cellule".

"L'assistenza è fornita dal Policlinico Universitario Agostino Gemelli, nato dall'intuizione geniale del nostro padre fondatore - ha proseguito il preside Bellantone - è elemento imprescindibile per una seria formazione sanitaria ed è andato via via crescendo man mano che sempre più pressanti arrivavano da Roma e, soprattutto dal centro sud, richieste di prestazioni sanitarie che altre strutture non riuscivano a garantire". (Segue)