Cattolici, nasce La Parte Bianca: "Per rimettere in piedi Italia"

Pol

Roma, 30 nov. (askanews) - "Rimettere in piedi l'Italia, mai così debole e mai così isolata da sovranismi, populismi e un'offerta di politica miope ai limiti dell'irresponsabilità". Si chiama 'La Parte Bianca' il nuovo soggetto politico fondato questa mattina a Roma, all'auditorium della Confcooperative, da una ventina di sigle del mondo cattolico. Un progetto indirizzato a "tutti gli onesti democratici" che vivono nel Paese e che spesso non vanno a votare perché non hanno nessuno per cui votare.

"Ci consideriamo alternativi al centrosinistra e al centrodestra", ha spiegato Nicola Graziani, "mentre rispetto alla destra a trazione salviniana siamo decisamente antitetici, siamo uomini e donne mossi dal desiderio di riprendere il destino nelle nostre mani. Mai integralisti, mai laicisti. Liberi nel pensiero e nell'azione dai poli tradizionali, dai populismi digitali già decrepiti, dai sovranismi spaventevoli e illiberali".

Di sicuro "non abbiamo l'ansia da prestazione", ha assicurato Giancarlo Infante, "prima le idee e i progetti, poi inizieremo a farci sentire. E ci faremo sentire". Il calendario della formazione del soggetto politico l'ha tracciato il professor Stefano Zamagni: subito la creazione di gruppi per l'elaborazione di un programma definitivo, poi (tra la tarda primavera e l'estate) una convenzione nazionale di presentazione alla pubblica opinione.

"No alla deriva di un paese la cui attuale classe dirigente si dimostra sempre più incapace di mettere a sistema le straordinarie risorse umane, imprenditoriali, artistiche che fanno dell'Italia un luogo ad altissima attrattività", si legge nell'appello approvato alla fine dei lavori, "ci rivolgiamo a tutti per alle altre culture democratiche del Paese per la partecipazione alla comune realizzazione di una società inclusiva, di uno sviluppo economico che leghi profitto, solidarietà e contrasto al precariato, di un raccordo tra democrazia rappresentativa e partecipazione che migliori la prima attraverso il contributo alla seconda".

Hanno partecipato tra gli altri all'iniziativa Politica Insieme, Costruire Insieme, La Rete Bianca, Città Popolare, Convergenza Cristiana, Democrazia Comunitaria.