Catturato l'evaso da Poggioreale

webinfo@adnkronos.com

E' durata meno di 48 ore la fuga di Robert Lisowski, il 32enne polacco che ieri, intorno alle 10, era riuscito a evadere dal carcere napoletano di Poggioreale, primo nell'ultracentenaria storia della casa circondariale oggi intitolata all'ex direttore Giuseppe Salvia. L'uomo, condannato per omicidio e considerato pericoloso, è stato catturato con un blitz di polizia e carabinieri poco dopo le 22.  

A procedere all'arresto gli uomini della Squadra mobile napoletana, a conclusione delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica, svolte ininterrottamente fin dal momento dell'evasione. Lisowski è stato individuato in strada, in corso Garibaldi all'angolo con via Camillo Porzio - luogo non lontano dal carcere di Poggioreale, dal quale dista poco più di 1 km - ed è stato condotto in Questura. 

“Sono orgoglioso delle donne e degli uomini della Questura, che hanno lavorato con impegno e professionalità straordinari. Questa cattura è inoltre frutto di una perfetta sinergia e di un efficace scambio di informazioni con i colleghi dell’Arma dei Carabinieri” ha detto il questore di Napoli Alessandro Giuliano, commentando la cattura del detenuto evaso da Poggioreale.