Causa Covid, l'Australia annulla per il 2° anno Gran Premio F1 e MotoGp

·1 minuto per la lettura
epa09322292 Mexican Formula One driver Sergio Perez (L) of Red Bull Racing and Monegasque Forumula One driver Charles Leclerc (R) of Scuderia Ferrari in action during the Formula One Grand Prix of Austria at the Red Bull Ring in Spielberg, Austria, 04 July 2021.  EPA/CHRISTIAN BRUNA (Photo: CHRISTIAN BRUNA EPA)
epa09322292 Mexican Formula One driver Sergio Perez (L) of Red Bull Racing and Monegasque Forumula One driver Charles Leclerc (R) of Scuderia Ferrari in action during the Formula One Grand Prix of Austria at the Red Bull Ring in Spielberg, Austria, 04 July 2021. EPA/CHRISTIAN BRUNA (Photo: CHRISTIAN BRUNA EPA)

Le autorità australiane hanno deciso di annullare, per il secondo anno consecutivo causa Covid-19, il Gran Premio di Formula 1 e della MotoGp. Lo ha deciso il governo di Victoria in Australia. “Èmolto deludente che questi eventi tanto amati non possano continuare, ma questa è la realtà della pandemia.
Finché non avremo tassi di vaccinazione molto più alti non possiamo tornare vivere normalità certe situazioni”, ha detto il ministro dello Sport del Victoria Martin Pakula nell’annunciare la cancellazione.

Il premier dello stato di Victoria Daniel Andrews ha confermato la cancellazione degli eventi affermando che la loro organizzazione è “molto impegnativa” dato il basso tasso di vaccinazione australiano e le restrizioni ai viaggi internazionali.

“Sebbene siamo delusi dall’impossibilità di correre in Australia in questa stagione, siamo fiduciosi di poter offrire altre 23 gare nel 2021 e abbiamo una serie di opzioni da portare avanti per sostituire il Gran Premio d’Australia. Lavoreremo su tali opzioni nelle prossime settimane e forniremo ulteriori aggiornamenti una volta che completeremo le discussioni”, si legge in una nota diffusa dagli organizzatori della Formula 1.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli