Cause incidente elicottero Foggia

elicottero-foggia
elicottero-foggia

Sono ancora incerte le cause che hanno portato all’incidente in elicottero a Foggia. Alla luce delle condizioni meteo non è escluso che la pista da seguire sia quella del maltempo. In Puglia, nella zona del Foggiano, il mare era mosso e una delle vittime, il dottore 64enne, aveva optato per il trasporto aereo. Altra pista da tenere in considerazione potrebbe essere quella della scarsa visibilità a causa della nebbia o di nuvole basse, condizione meteorologica confermata anche durante le ricerche del velivolo.

Quali sono le cause dell’incidente in elicottero a Foggia

L’elicottero, un A109 a 6 posti, era partito dalle Isole Tremiti alle 9.20 del mattino e dopo il decollo ha perso i contatti radar con tutte le torri di controllo. La visibilità nell’area del volo era molto scarsa, rendendo difficile anche la ricerca. Secondo le indagini della compagnia dell’elicottero, l’Alidaunia, dal velivolo non è stato emesso alcun segnale di emergenza. L’indagine si è concentrata su terra e mare nell’area compresa tra San Severo, Apricena e Lignano Garganico; tutte zone in provincia di Foggia.

Le vittime

Nell’incidente hanno perso la vita 7 persone: una famiglia di 4 persone slovene, un dottore pugliese padre di un ex parlamentare del Movimento 5 Stelle, il pilota dell’elicottero e il suo co-pilota. Tra le vittime della famiglia slovena c’è anche una ragazzina di 13 anni.