CC ucciso, AreaDG: dignità persone deve essere sempre salvaguardata

Red/Cro/Bla

Roma, 29 lug. (askanews) - "In uno Stato di diritto la dignità delle persone deve essere sempre salvaguardata" ed "è inaccettabile che condotte lesive di principi e diritti possano essere messe in atto dentro una caserma". Così il Coordinamento di AreaDG, l'associazione delle toghe progressiste, che spiega: "le garanzie e i diritti di ciascuno anche se indiziato o, financo, condannato per gravi reati, vanno sempre rispettati". Area esprime apprezzamento perché "la condotta di chi ha bendato il fermato risulta già tempestivamente censurata dai vertici dell'arma dei Carabinieri, mentre il Pg presso la Corte d'Appello di Roma sta acquisendo gli elementi necessari per l'eventuale esercizio dell'azione disciplinare".

Diversamente, continuano le toghe progressiste, "apprendiamo che il ministro dell'Interno ha smentito e contraddetto i vertici dell'Arma dei Carabinieri, corpo storicamente e quotidianamente impegnato, con sacrificio, al contrasto della criminalità organizzata e a tutela della collettività, a cui la Magistratura è sempre vicina". Secondo Area, infine, "un' immagine riprovevole, non degna di uno Stato di diritto, è stata immessa nel circuito dei social network, con l'effetto di alimentare sentimenti brutali di vendetta, rimandando all'idea di un consenso fondato sull'odio".