Cc ucciso, Renzi: se Alfano ministro Salvini voleva dimissioni

Vep

Roma, 30 lug. (askanews) - "Devastante la notizia della tragica uccisione di Mario Cerciello Rega" e "incredibili le polemiche che ne sono seguite, a cominciare dalla caccia al nord africano che per un giorno ha visto scatenati i peggiori istinti di politici e giornalisti italiani". Lo afferma Matteo Renzi, senatore del Pd, nella sua Enews nella quale osserva che "se l'omicidio del carabiniere fosse avvenuto ai tempi di Alfano, Salvini avrebbe chiesto le dimissioni del Ministro dell'Interno. Oggi il Ministro dell'Interno tace mentre i suoi collaboratori rilanciano la caccia al migrante".

"Non erano nord africani, ma americani. Non erano neri, ma bianchi. Non erano immigrati clandestini, ma ricchi turisti. E questo che cosa cambia? In un Paese civile nulla. Un uomo è morto, era un carabiniere: il reato non è meno grave perché è stato commesso da persone con la pelle bianca", conclude Renzi.