Cdm approva riorganizzazione ministero dell'Istruzione

Pol/Arc

Roma, 22 ott. (askanews) - Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti, ha approvato due regolamenti, da adottarsi con altrettanti decreti del presidente del Consiglio dei ministri, che recano, rispettivamente, la nuova organizzazione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e la nuova organizzazione degli uffici di diretta collaborazione del Ministro.

Il nuovo disegno organizzativo del Ministero - spiega Palazzo Chigi nel comunicato finale del Cdm - mantiene la ripartizione in tre distinte strutture Dipartimentali - rispettivamente dedicate all'istruzione, alla formazione superiore e alla ricerca e ai servizi trasversali all'amministrazione.

La riforma - pur operando ad invarianza della spesa - mira a realizzare sinergie organizzative, realizzando un accorpamento all'interno della medesima struttura dirigenziale generale di strutture che svolgono funzioni analoghe.

Il secondo regolamento apporta limitate modifiche all'organizzazione e al funzionamento degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro, istituendo, tra l'altro, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, presso l'Ufficio legislativo, il nucleo di monitoraggio della normativa nelle materie di competenza del Ministero, con l'obiettivo di garantire la qualità della regolazione e del coordinamento legislativo in ambiti normativi che risentono di frammentarietà e stratificazione.