Cdm, approvate misure di sicurezza per elezioni e assunzione di 84.808 docenti

·2 minuto per la lettura
Cdm elezioni assunzioni scuola
Cdm elezioni assunzioni scuola

Nella serata di venerdì 7 agosto, nel corso dell’ultimo Cdm, sono state approvate le misure per le elezioni del 2020, per le assunzioni a scuola (per 84808 docenti) e la proroga dello stato di emergenza in seguito al crollo del ponte di Genova.

Cdm, misure per elezioni e assunzioni a scuola

Il premier Conte ha presentato le novità del Decreto Agosto approvato dal governo. Su proposta del ministro dell’interno Luciana Lamorgese, approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per garantire massima sicurezza e tutelare la salute dei cittadini in vista delle elezioni 2020. A tal proposito, il provvedimento prevede la deposizione nell’urna delle schede direttamente per mano dell’elettore. Inoltre, il testo introduce una disciplina speciale relativa alla costituzione delle sezioni elettorali nelle strutture sanitarie che ospitano reparti Covid-19. Prevista anche una procedura per garantire il diritto al voto anche ai cittadini sottoposti a trattamento domiciliare, in quarantena o in isolamento fiduciario.

Dopo la convalida del protocollo di sicurezza, il Cdm ha approvato la proposta di assunzione a tempo indeterminato di 84.808 unità di personale docente per l’anno accademico 2020-2021. Approvata anche l’assunzione di 472 unità di insegnanti di religione cattolica, 91 di personale educativo e 11.323 di personale Ata. Tra questi, 532 sono destinati alla trasformazione a tempo pieno di contratti a tempo parziale. Svolta anche per i dirigenti scolastici, con l’assunzione di 529 di loro.

Inoltre, su proposta del premier Conte, il Cdm ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza per intervento all’estero in conseguenza al disastro verificatosi a Beirut il 4 agosto 2020. Inoltre, il Cdm ha approvato la proroga, per ulteriori 12 mesi, dello stato di emergenza in conseguenza del crollo del ponte Morandi.

Deliberato anche “l’avvio della procedura per la nomina del dottor Giacomo Lasorella a presidente dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM). Anche l’avvio della procedura per la nomina dell’avvocato Giuseppe Busia a Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac)“. Così si legge nel comunicato stampa del Cdm. La dottoressa Laura Valli, il dottor Luca Forteleoni, l’avvocato Paolo Giacomazzo e l’avvocato Consuelo del Balzo sono stati nominati componenti dell’Anac.