Cdp, Trano(Misto): piano industriale imponente, vigilare dovere

Lsa

Roma, 4 giu. (askanews) - "Con l'emergenza coronavirus e in particolare con il Decreto Rilancio alla Cassa depositi e prestiti stato assegnato dal Governo un ruolo sempre pi centrale nello sforzo per far ripartire l'economia". A dichiararlo in una nota Raffaele Trano, deputato ex 5s e ora del gruppo misto, membro della Commissione di vigilanza su Cassa depositi e prestiti. Trano interviene dopo l'audizione dei vertici della Cassa presso la Commissione di vigilanza.

"Per la societ controllata dal Mef tale impegno si traduce anche in maggiori rischi, avendo la responsabilit di gestire l'intero risparmio postale degli italiani. Oggi in Commissione vigilanza su Cdp abbiamo audito il presidente Giovanni Gorno Tempini e l'amministratore delegato Fabrizio Palermo, che hanno illustrato gli aggiornamenti sul piano industriale 2019-2021. Gli auditi hanno assicurato, tra l'altro, massima attenzione al tema della sostenibilit per contribuire allo sviluppo di scuole, ospedali e strade, e alla stessa sostenibilit del risparmio. C' poi - sottolinea Trano - la riorganizzazione della gestione dei clienti, con l'obiettivo di far tornare la Cassa sul territorio, con una logica non di sportello bancario ma di complementariet, e i nuovi e virtuosi rapporti con i Comuni. I risultati ottenuti da Cassa depositi e prestiti sono notevolissimi, per il quinto anno consecutivo l'utile continua a crescere, e l'apporto della societ alla ripartenza indubbiamente fondamentale. Un motivo in pi - conclude - per approfondire con attenzione il piano industriale e vigilare sulle operazioni in Italia e all'estero".