Ceccanti (Pd): importante convergenza sul voto 18enni al Senato

Pol/Tor

Roma, 31 lug. (askanews) - "E' importante l'amplissima convergenza realizzata di tutti i gruppi sul voto ai diciottenni al Senato, sia sotto il profilo dei diritti dei cittadini maggiorenni, sia sotto quello della funzionalità, riducendo quasi a zero i rischi di maggioranze diverse. Volevamo anche l'abbassamento a venticinque anni dell'elettorato passivo, che la maggioranza ha deciso per un eccesso di zelo, rinviare per intero alla scelta del Senato". Lo ha dichiarato il costituzionalista Stefano Ceccanti, deputato del Pd.

"Si tratta però - ha proseguito Ceccanti- dell'unica riforma costituzionale della legislatura nata per davvero dal Parlamento, visto che le altre erano comprese nel contratto di Governo, per volontà decisa di tutto il gruppo Pd. Per questo ci auguriamo che, coinvolgendo anche l'elettorato passivo, possa essere approvata a maggioranza di due terzi nei passaggi finali".