Ceccardi: assistiamo a psicodramma sinistra su sanità toscana

Xfi

Firenze, 7 nov. (askanews) - "Stiamo assistendo in questi giorni allo psicodramma della sinistra toscana dove una delle principali fonti di potere del partito democratico, ovvero la gestione del sistema sanitario regionale, si sta letteralmente sgretolando sotto ai piedi del governatore Rossi che cerca con non poco imbarazzo di tenere uniti i pezzi di una giunta ed un partito ormai allo sfascio". Lo scrive in una nota l'europarlamentare della Lega, Susanna Ceccardi, già commissaria del partito in Toscana.

"È la fine di un'epoca -prosegue Ceccardi- mai si era vista una parte del Pd regionale, quello che fa riferimento ai territori dell'Asl Toscana Nord ovest, attaccare un esponente della giunta dello stesso colore politico. A pagare il prezzo di questa resa dei conti interna alla sinistra saranno però, ancora una volta, i nostri concittadini: sotto gli occhi di tutti sono i numerosi problemi che vanno dalla lunghezza delle liste di attesa alla carenza di personale soprattutto nei reparti di primo soccorso. La sinistra in questi anni è stata capace soltanto di trasformare il sistema sanitario regionale in un poltronificio per sistemare dirigenti e burocrati senza mai pensare alle vere risorse della nostra eccellenza sanitaria che sono medici, infermieri e personale che opera a stretto contatto con i pazienti, i quali, nonostante le mille difficoltà riescono sempre a distinguersi per l'umanità e professionalità".