Ceccardi: vittoria Lega in Umbria è un avviso a sinistra toscana

Xfi

Firenze, 28 ott. (askanews) - "L'unica cosa da segnare in rosso oggi è la data sul calendario. La grande vittoria del centrodestra in Umbria ha spazzato finalmente via cinquant'anni di malgoverno della sinistra: è una pagina da scrivere nella storia della politica del nostro paese con la consapevolezza che non finisce di certo qua. La vittoria in Umbria è infatti solo l'inizio di un vero e proprio cammino di liberazione che si concluderà a primavera quando abbatteremo il sistema rosso della sinistra Toscana". Lo scrive in una nota l'europarlamentare della lega Susanna Ceccardi.

"La vittoria del centrodestra -prosegue l'europarlamentare- è un avviso di sfratto non solo per il governo giallo verde di Conte ma anche e soprattutto per la sinistra Toscana che, come in Umbria, è ormai alla fine di un'era. Rossi ed i suoi eredi devono iniziare a preparare le valige. L'alleanza tra partito democratico e cinque stelle ha dimostrato solo quanto queste forze, sia a Roma che nei consigli regionali, siano attaccate alla poltrona. Il tracollo del movimento cinque stelle, che non ha raggiunto il dieci per cento, sottolinea il più totale fallimento di un movimento che dopo aver denigrato per anni la casta, ne ha acquisito le peggiori caratteristiche tra cui l'incoerenza ed il trasformismo pur di restare ben saldi al potere. Ormai Di Maio, Renzi e Zingaretti dovrebbero capire che siedono in maniera abusiva sui banchi del governo italiano".

"È una grande soddisfazione vedere una regione che si è sempre colorata di rosso nelle grafiche delle proiezioni elettorali, diventare finalmente blu -conclude Ceccardi- il merito va alla nuova governatrice Donatella Tesei, a tutti coloro che si sono impegnati in questa bellissima campagna elettorale, dai militanti fino a tutti i nostri parlamentari, ed ovviamente, primo fra tutti, il nostro capitano Matteo Salvini che ha saputo guidare la coalizione fino alla vittoria. Adesso siamo pronti a fare lo stesso in Toscana. Siamo pronti a camminare per ogni città, per ogni paese, per ogni comune, per ogni strada, per ogni piazza denunciando il mal governo della sinistra di questi cinquant'anni, proponendo le nostre idee di cambiamento, di concretezza, di libertà. Il vento del cambiamento ha iniziato a soffiare più forte che mai e la vittoria del centrodestra in Toscana non è più solo un sogno ma una possibilità concreta che possiamo scrivere nella storia politica italiana lavorando uniti, tutti insieme, di qui ai prossimi mesi".