Cecchi Paone: Nel Governo Berlusconi c'era ministro gay potentissimo

Roma, 15 mag. (LaPresse) - Per Alessandro Cecchi Paone, conduttore tv, giornalista ed ex candidato di Forza Italia dichiaratamente omosessuale, nell'ultimo Governo Berlusconi c'era un potentissimo ministro gay, a cui il Cavaliere dedicò la famosa frase "meglio appassionato di belle ragazze che gay". Cecchi Paone lo ha spiegato oggi al programma di Radio2 'Un Giorno da Pecora'. Cecchi Paone - gli hanno chiesto i conduttori - lei è attualmente l'unico nel centrodestra ad aver fatto coming out, vero? "Si, è verissimo. Perché i diritti civili non sono di destra o di sinistra". Crede che ci siano altri politici omosessuali nel centrodestra? "E' strapieno, ce n'è uno che di recente è 'cascato' politicamente proprio per questa ragione. Uno importantissimo e potentissimo". E chi è? "Uno che stava al Governo". Un Ministro? "E che Ministro - ha spiegato Cecchi Paone - la mia ipotesi e che sia caduto non per motivi politici e giudiziari ma perché nel centrodestra si vergognano, si nascondono, ricattati".

Ci dia un'indicazione sul cognome. "Diciamo che è un fatto orografico..." ha detto a Sabelli Fioretti e Lauro. Berlusconi è omofobo? "Assolutamente no, ma va". Eppure quando pronunciò la frase 'meglio appassionato di belle ragazze che gay' si scatenò un putiferio...". Lo diceva durante una conferenza stampa, dopo una riunione di Governo, avendo a fianco quel signore di cui parlavamo prima. Quindi parlava in realtà del suo Ministro". Ma ne è sicuro? "Io posso dire che Berlusconi disse quella frase a proposito di quella persona, che gli voleva fare le scarpe, non a proposito dei gay. Lui è circondato dai gay, non esistono reti così gay friendly come le sue", ha concluso il conduttore televisivo.

Ricerca

Le notizie del giorno