Cei accoglie 60 migranti di Ocean Viking non ridistribuiti in Ue

Ska

Roma, 25 set. (askanews) - La Conferenza episcopale italiana accoglierà circa sessanta migranti sbarcati ieri a Messina dalla nave Ocean Viking, ossia quanti, tra i 182 che erano a bordo, "non saranno ridistribuiti tra Francia, Germania, Portogallo, Irlanda e Lussemburgo": è il risultato di un protocollo di intesa firmato con il Viminale.

"E' stato firmato questo pomeriggio un nuovo protocollo d'intesa tra il Viminale e la Conferenza Episcopale Italiana, volto ad assicurare l'accoglienza di quanti - fra i 182 migranti sbarcati ieri a Messina dalla nave Ocean Viking - non saranno ridistribuiti tra Francia, Germania, Portogallo, Irlanda e Lussemburgo", rende noto la Cei. "Si tratta di una sessantina di persone, per le quali la Chiesa italiana ha risposto affermativamente alla richiesta del Ministero, impegnandosi a proprie spese a fornire ospitalità, accoglienza ed assistenza".

Il comunicato della Cei, che questo pomeriggio conclude il proprio consiglio permanente, riporta che "il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha ringraziato la CEI nella persona del Card. Gualtiero Bassetti per la disponibilità incontrata, che rinnova una forma di collaborazione già sperimentata nel recente passato".