Cei: Parlamento legiferi su suicidio assistito... -2-

Ska

Roma, 11 set. (askanews) - "Siamo qui - ha detto Bassetti - insieme per riflettere sulla questione del cosiddetto "suicidio assistito" e sulla sua regolamentazione da parte del Parlamento o, in sostituzione del Parlamento, da parte della Corte Costituzionale. La questione è stata sollevata il 14 febbraio dello scorso anno dalla Corte d'Assise di Milano, a proposito della sospetta illegittimità costituzionale dell'articolo 580 del Codice Penale, che punisce chi aiuta o istiga una persona al suicidio. Il contesto, lo ricorderete, è quello del processo a Marco Cappato per aver assistito e confermato Fabio Antoniani nelle sue intenzioni suicidarie. La Consulta ha, quindi, deciso di rinviare la trattazione della questione all'udienza del prossimo 24 settembre, invitando nel frattempo il Parlamento a colmare il vuoto giuridico riguardante le situazioni relative al fine vita. Se entro questa data il Parlamento non avrà condiviso un testo unico sull'argomento, la Consulta stessa potrebbe intervenire con una sua sentenza. Se così avverrà - ha detto Basseti - il Parlamento avrà abdicato alla sua funzione legislativa e rinunciato a dibattere su una questione di assoluto rilievo".