Centinaio: "Altri M5S vogliono venire nella Lega ma facciamo selezione"

webinfo@adnkronos.com

"Altri 5 Stelle vogliono venire nella Lega? Ce ne sono... Ma non prendiamo tutti, facciamo selezione". Gian Marco Centinaio, senatore della Lega, a Un giorno da pecora risponde così alle domande sul passaggio di 3 senatori grillini alla Lega e su eventuali nuove 'fughe' dal Movimento. "C'è qualcuno che voleva venire e abbiamo detto di no. Ce ne sono alcuni che è meglio rimangano nei 5 Stelle, non rientravano nei nostri standard. Alcuni rimangano lì... le scie chimiche, la Terra piatta... Alcuni erano 'troppo 5 Stelle', volevano mantenere le loro idee di '5 Stelle medi' ma volevano venire con noi", dice Centinaio. 

"Se questi vogliono andare via, cosa dobbiamo fare?", aggiunge. Con i senatori Lucidi, Urraro e Grassi "ci siamo trovati d'accordo sul fatto che è meglio che il M5S smetta di governare questo paese. Da tempo erano sulle stesse linee della Lega, è stato un passaggio normale da questo punto di vista". "Grillo è intervenuto -aggiunge- e avete visto cos'è successo. Sappiamo che" Grillo e "anche Di Maio hanno provato a fargli cambiare idea". 

Gianluigi Paragone può passare alla Lega? "No. Almeno, io non ho rapporti con Paragone. Dice che siamo innamorati di Draghi? E allora stia lì...". 

Centinaio si sofferma anche su Giuseppe Conte: "E' quello che mi ha deluso di più del precedente governo, su di lui avevo aspettative a livello umano. Avevo mandato un messaggio per capire insieme cosa fare, quando il governo non era ancora caduto. Lui mi ha risposto domani ci sentiamo, e non l'ho più sentito...".