Centinaio: vigneti Montepulciano centrali in cura paesaggio

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 giu. (askanews) - "Il paesaggio è la testimonianza dell'opera dell'uomo sulla natura, e l'iscrizione dei vigneti del Vino Nobile di Montepulciano nel registro nazionale dei paesaggi rurali storici dimostra come la viticoltura vada oltre l'economia. È storia, cultura e mantenimento del territorio, rappresentando così anche un importante valore aggiunto per il turismo". Lo evidenzia il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali con delega al settore vitivinicolo e al turismo in agricoltura, il sen. Gian Marco Centinaio.

"È un significativo riconoscimento per la Docg, per il lavoro del Consorzio e per le aree collinari su cui sorgono i borghi storici di Montepulciano, Pienza e Monticchiello, caratterizzati da un'alternanza di vigneti e oliveti. Circa il 70% dell'economia locale è indotto diretto del vino. Un dato - conclude il sottosegretario - che ancora una volta dimostra quanto contino le eccellenze del Made in Italy agroalimentare e come - se viene valorizzato nel modo giusto - l'enoturismo, e in senso più ampio il turismo enogastronomico, possano rappresentare uno straordinario volano per i nostri territori".