Centri commerciali, segnali di ripresa a 4 settimane da riaperture nel week end

·1 minuto per la lettura

Segnali di ripartenza per gli oltre 1.300 centri e parchi commerciali italiani. "Stiamo facendo le prime verifiche sul 2019, ovvero pre pandemia, e i dati ci dicono che stiamo 'solo' a -14,2% di ingressi rispetto allo stesso periodo di due anni fa. Un dato molto confortante perché vuol dire che dovremmo arrivare a settembre alla normalità". A fare un primo bilancio con l'Adnkronos è Roberto Zoia, presidente del Cncc (Consiglio nazionale dei centri commerciali) dopo quattro settimane di riaperture anche nel week end, dal 18 maggio alla scorsa domenica 13 giugno.

L'orizzonte temporale per una vera ripresa a pieno ritmo nei negozi di centri commerciali, parchi e outlet è comunque settembre perché, spiega il manager, "la stagione estiva non aiuta le vendite, la gente ha voglia di andare al mare il sabato e la domenica però a luglio inizieranno i saldi. A settembre c'è attesa con le scuole ci auguriamo in presenza, la campagna vaccinale più avanzata e meno persone in smart working".

Alcuni centri commerciali funzionano anche come hub vaccinali. "Con orgoglio oggi ne abbiamo operativi 23, dove in media si effettuano 30 mila vaccinazioni al giorno con una media di 1.000 vaccini a polo commerciale, che rappresenta circa il 5% della popolazione italiana", afferma il presidente Cncc Roberto Zoia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli