Centri impiego e navigator, Bonaccini: siamo riferimento paese

Red/Rus

Roma, 10 set. (askanews) - L'Emilia-Romagna punto di riferimento per il Paese sui percorsi di inserimento al lavoro. Il presidente Stefano Bonaccini e l'assessore regionale al Lavoro e alla Formazione, Patrizio Bianchi, hanno incontrato per la seconda volta in Regione i Centri per l'impiego dell'Emilia-Romagna, riunione organizzata dall'Agenzia regionale per il lavoro. Obiettivo, fare il punto sulle politiche regionali di settore e le nuove sfide che si prospettano per la crescita degli occupati.

"Il lavoro e la buona occupazione- ha affermato il presidente Bonaccini- sono stati da subito al centro delle nostre politiche, attraverso il Patto per il lavoro e anche con la scelta di istituire l'Agenzia regionale per il lavoro, di grande importanza per il rapporto diretto con i territori e le specificità dei mercati del lavoro locali. Dal 2015 la disoccupazione è calata dal 9 al 5,7%, anche se il nostro obiettivo rimane quello della piena occupazione, con il raggiungimento di un indice fra il 4% e il 5%, e soprattutto l'estensione dei diritti, con la lotta al precariato, paghe degne e maggiore sicurezza. La sfida è puntare sulla qualità, forti di strutture capaci e che funzionano, e che sono in grado di accompagnare al lavoro anche le persone più fragili o con disabilità. Chi lavora in quest'ambito, troverà sempre il sostegno della Regione, compresi i navigator, che devono diventare anch'essi parte del sistema, per l'obiettivo primario di creare occupazione".(segue)