Centrodestra,Brunetta: sabato non vado in piazza, non è la nostra

Pol/Fdv

Roma, 17 ott. (askanews) - "Il 19 non sarò in piazza con Salvini. Sono sempre stato uno dei più determinati fautori del centrodestra unito e di governo. Credo però che quel tipo di coalizione non possa che essere plurale, liberale, europeo. Quella rappresentata da Salvini è invece una destra-destra, populista e non di governo. Quindi la piazza del 19 è legittima ma non è la nostra, è una piazza egemonizzata solo dalla Lega". Lo ha ribadito l'ex ministro Renato Brunetta, responsabile economico di Forza Italia,

"Sarà certamente molto frequentata ma - ha sottolineato Brunetta- estremamente minoritaria nel paese. Mentre il centrodestra unito e plurale è maggioritario". Così Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia, in un'intervista a 'Il Dubbio'. "Quando Berlusconi aveva i voti di Salvini e anche di più, aveva la cultura del pluralismo e della pari dignità degli alleati, basti pensare ai lunedì con Bossi. Il centrodestra egemonizzato dalla destra-destra non può essere maggioritario. Auspico che Salvini rifletta su tutto, anche sulla politica estera. Il pieno dei voti l'ha già fatto, adesso non basta più. Servono i fatti adesso: costruire politiche economiche, fiscali e valoriali comuni a tutto il centrodestra, non dire "o così, o ognuno per la sua strada"".