**Centrodestra: 'c'è chi pensa a seggio', scintille Salvini-Brunetta, altolà Fi 'basta insulti'** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – ''Tutti i decreti legge, tutta l'attività del governo -aggiunge il ministro azzurro- è stata dal Parlamento recepita e valorizzata con grande senso di responsabilità e con grande qualità. Posso tranquillamente dire che tutti i provvedimenti, senza esclusione alcuna, in questi 8 mesi -e sono stati tanti- sono stati tutti migliorati ampliati, completati, sostanzialmente resi più giusti ed efficaci. Tutto ciò grazie al lavoro, lo ripeto ancora una volta, di tutti i parlamentari, che, evidentemente, si preoccupano più della loro responsabilità nei confronti del Paese, che del loro seggio e di questo ne va dato atto".

Più sfumata ed evasiva la replica di Brunetta sul tema della legge elettorale. "Io, da presidente del Gruppo parlamentare di Forza Italia alla Camera -ricorda- ho voluto fermamente il Rosatellum. Dichiaro in ogni caso, però, che le leggi elettorali sono figlie del momento storico e del momento politico in cui vengono decise".

Da Forza Italia si fa sentire la voce anche della senatrice Fiammetta Modena. "Credo che sarebbe ora di smetterla di insultare i parlamentari che stanno lavorando a pieno ritmo: hanno una visione che è quella del Governo Draghi, lo sostengono con il proprio voto e soprattutto con il proprio lavoro in Parlamento. Non serve a niente e a nessuno continuare a denigrarli, descriverli come inutili soggetti che pensano solo a se stessi, alla sopravvivenza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli