Centrodestra: Crosetto, 'federazione rischia di essere somma di debolezze'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 giu. (Adnkronos) – "Io non credo alle federazioni che avvengono nei momenti di debolezza, perché rischiano di sommare le debolezze. In una federazione che nasce per volontà di Salvini, si rischia di perdere la parte moderata che non si riconosce sicuramente nella leadership di Salvini, ma di perdere anche la parte più leghista che non si riconoscerebbe nell’abbraccio con Forza Italia. Alla fine potrebbero uscirne avvantaggiati da una parte FDI, dall’altra la nuova lista di Toti e Brugnaro, mentre Lega e Fi rischierebbero di non raggiungere l’obiettivo che si sono posti". Lo dice Guido Crosetto a Cusano Italia Tv.

"La loro preoccupazione adesso è l’eccessiva crescita del consenso per la Meloni, io penso che la stessa Giorgia sia preoccupata per un’eccessiva crescita (..) rischia di rovinarsi un clima che invece il centrodestra deve costruire da adesso ai prossimi 6 mesi per un semplice motivo: il centrodestra non ha mai avuto l’opportunità di essere determinante nella scelta del Presidente della Repubblica, questa volta invece è determinante se rimane unito".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli