**Centrodestra: Crosetto 'rivendica', 'per primo presi in braccio Meloni, Salvini copia...'**

·2 minuto per la lettura

''Eravamo alla fine di una manifestazione molto importante per noi, una manifestazione di rottura con il governo Monti. Non ci pensai più di tanto e sollevai Giorgia...''. Guido Crosetto ricorda quando nel dicembre del 2012 prese in braccio Giorgia Meloni sul palco dell'Auditorium della Conciliazione, al termine delle 'primarie delle idee', un'iniziativa organizzata insieme all'ex ministro della Gioventù, per rappresentare le ragioni di chi nel Pdl avrebbe voluto scegliere il candidato premier del centrodestra con le elezioni primarie, così come si era deciso inizialmente.

Oggi Matteo Salvini, ha fatto il bis: poco prima dell'inizio della conferenza stampa con Fi e Fdi a Spinaceto a sostegno di Enrico Michetti a sindaco di Roma, ha sollevato anche lui in aria l'alleata, per dare maggiore forza alla loro volontà di buttare ogni polemica alle spalle, dopo giorni di tensioni interne, culminate con il comizio unitario 'saltato' ieri a Milano. Un siparietto a favore di telecamere e fotografi che a molti ha fatto venire in mente il 'gesto' di Crosetto di 9 anni fa. ''Non scherziamo, Salvini non può competere con l'originale...", dice divertito al telefono con l'Adnkronos l'ex sottosegretario alla Difesa del governo Berlusconi, che è stato tra i fondatori di Fdi e ora si definisce un ''osservatore esterno della politica''.

''Berlusconi -spiega Crosetto- ci negò le primarie per la sua successione e io e Giorgia promuovemmo le 'primarie delle idee' e sul palco c'era lo slogan 'Senza paura, rifondare l'Italia'". Allora lo 'Shrek azzurro', come lo ribattezzarono i suoi quando era un parlamentare di Forza Italia, copiò lo storico gesto di Roberto Benigni con Enrico Berlinguer e andò tu tutti i giornali. Anche Silvio Berlusconi ci scherzò sopra: ''Caro Guido, sono geloso perché non mi hai mai preso in braccio...''. ''Ripeto, non si compete con l'originale'', scherza Crosetto che si fa serio: ''Oggi a Spinaceto è scoppiata la pax romana tra Matteo e Giorgia. Mi pare giusto che il centrodestra riparta da un rapporto innanzitutto umano''.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli