Centrodestra, Fdi: Fi e Salvini chiariscano loro alleanze

Pol/Tor

Roma, 18 set. (askanews) - "I nostri alleati negli ultimi tempi sono stati un po' disorientati, FI ha fatto alleanze col PD e la Lega con il M5S. Ai nostri alleati noi gli abbiamo chiesto la massima chiarezza prima di ragionare insieme su una coalizione che dovrà arrivare a governare l'Italia per dare le risposte ai cittadini che i recenti governi non hanno saputo dare. Guardate Forza Italia, tra una carbonara, una enunciazione, un cambio di guida, non si capisce mai qual è la guida: se è eurocentrica, se guarda a Orban nell'area popolare, se guarda al centrodestra, non si capisce mai. Vorremmo che FI chiarisca che non avrà più tentennamenti e alleanze innaturali, lo stesso vale per la Lega".. Lo ha dichiarato il capogruppo Fdi alla Camera Francesco Lollobrigida, intervenuto ai microfoni della trasmissione "L'Italia s'è desta", condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell'Università Niccolò Cusano.

"Noi - ha deto- abbiamo sempre avuto la stella polare della coerenza, ma anche della volontà di vincere e governare bene. In passato sono stati fatti errori e non dobbiamo ripeterli -ha affermato Lollobrigida-. Questo governo è un'accozzaglia che non fa gli interessi dei cittadini. In Europa l'asse franco-tedesco è uscito fortissimo da questa fase politica, mentre l'Italia è uscita debolissima.

"L'Europa - ha quindi aggiunto il capogruppo Fdi- non è un soggetto unico, è un continente, ma esistono delle nazioni che vengono rappresentati dai governi. Germania e Francia tutelano gli interessi delle proprie nazioni, in Italia i governi non hanno fatto lo stesso. Dunque in Germania e Francia i popoli ribadiscono la fiducia a quelle forze politiche, in Italia invece, dato che i governi sono stati subalterni in Europa, il popolo ha dato un segnale chiarissimo votando per l'area patriottica. L'interesse nazionale è quello che va tutelato e protetto. A noi l'asse franco-tedesco ci ha fatto male, all'Ungheria no. Quindi Orban nell'interesse del suo popolo vota la Von Der Layen per la continuazione di quel meccanismo".